Messaggio ai cittadini

Follonica

“Da comune cittadino immagino che voi tutti, comuni cittadini come me, siate stufi di elezioni e promesse, stufi di votare sperando di essere ascoltati, stufi di constatare che ad ascoltarvi sono in pochi. Quando scegliamo un volto nuovo che ci rappresenti, di solito lo facciamo perché ci rassicura, ci ispira fiducia, ci sembra una persona perbene, promette di fare cose utili e sensate per tutti noi. Ma poi il volto nuovo viene eletto, si siede sullo scranno e a poco a poco dimentica le promesse, non ricorda i punti del programma che in campagna elettorale gli hanno procurato consenso e voti, viene fagocitato da un meccanismo tanto complesso quanto ammaliante che prende il sopravvento persino sul buonsenso. Così il volto nuovo si trasforma in un volto già visto, indistinguibile dai precedenti.

In questa tornata elettorale io sono un volto nuovo. So che molti di voi mi conoscono per la professione che svolgo ma di sicuro nessuno mi conosce come politico. Perché non lo sono. E allora vi chiederete che ci faccio qui?
Sono qui perché amo questa città che frequento da tempo immemorabile e che nel tempo ho visto spegnersi, rassegnarsi, appiattirsi. E non mi piace, anzi, mi dispiace. Perché un tempo splendeva sul Golfo, era una perla della Costa Tirrenica, era viva, vibrante, bella! E vorrei che tornasse ad esserlo.

Non voglio fare promesse mirabolanti perché non credo nei proclami, ma sono sicuro che partendo dalle piccole cose, dai problemi quotidiani di tutti noi, si possa e si debba ricominciare.
Il nostro è un Movimento Civico ovvero vicino ai cittadini ed è formato da cittadini comuni, esattamente come voi. Ci sono dipendenti pubblici, casalinghe, piccoli imprenditori, studenti e giovani – pieni di grinta e idee innovative – che non si rassegnano a lasciare le cose come stanno.

Siamo una squadra con un sogno da realizzare, non da soli ma insieme a tutti voi. E l’unica promessa che in questo momento mi sento di fare è che vi ascolteremo. Voi siete la città ed è per voi che dobbiamo lavorare, per le vostre case in lista d’attesa, perché il vostro mare sia il più pulito (e premiato), per l’aria che voi e i vostri figli respirate, per la frutta e verdura che mangiate.

Pierluigi Versari
(Follonica Nel Cuore)